Archivio: marcia mondiale

Marcia per la Pace e la Nonviolenza Pistoia Firenze

Manca poco alla partenza, partiremo lunedi 9 novembre da piazza d’ Armi !!!!!!!!!!!!! metto qui il programma per chi si vuole unire e il mio numero 3473736884
Percorso marciato dal 9 all’11 novembre.
sss.jpg
oer visualizzare la foto intera cliccateci sopra

Primo giorno 36.5 Km (percorso facile ma prolungato)
Convocazione: piazza della Resistenza (piazza d’armi) ore 7,00.
Partenza 7,30
Si percorrono 8km (su strada – facile)
Prima tappa: via Nesti sede auser 9,15 – 9,45 (Montale)
Si percorrono 3,7km (su strada – facile)
Seconda tappa: 10,30-10,45 Montemurlo
Si percorrono 4,3 km (su strada – facile)
Terza tappa: Galceti 11.45- 12,45 accoglienza e pranzo
Si percorrono 7,7km (su strada – facile)
Quarta tappa: 14,15 Iolo o Vergaio
Si percorrono 12,8km (su pista ciclabile – facile)
Quinta tappa: 17,15 Poggio a Caiano ponte sull’ombrone con accoglienza
19,30 – 20,00 Cena offerta dal Comune
Serata alle scuderie medicee

Secondo giorno 20 km (percorso breve ma con qualche salita)
Partenza : 8,00 Poggio a Caiano. Piazza del comune
Si percorrono 3,2 km (su strada –Facile/medio)
Tappa colazione ore 8,45 – 9,45 Carmignano piazza del comune (verificare via)
Si percorrono 6,1km (su strada Medio-difficile per la salita)
Seconda tappa: artimino 11,15 pranzo e ripartenza 13,00
Si percorrono 3km (su strada –Facile discesa)
terza tappa:13,45 poggio alla malva, accoglienza.
Si percorrono 5,2km (su strada –Facile)
quarta tappa: 15,45 Signa 2,5km 30 min
Dormire lastra a Signa o a Campi Bisenzio, da confermare.

Terzo giorno
Partenza in treno per Firenze arrivo ore 9,30 a S.M.N.

(p)Arti in Marcia

volantino-copertina-copia-rid.jpg

interno-bolognini-rid.jpg

Nell’ ambito della Marcia Mondiale Per la Pace e la Nonviolenza
(p)Arti in Marcia

Piccolo Teatro Mauro Bolognini Via del Presto 5 Pistoia

7-8 Novembre 2009

Programma:
sabato 7 novembre 2009

Ore 17 Presentazione della Marcia Mondiale Per la Pace e la Nonviolenza
Ore 17.30 Mostra di libri, giornali e foto “Guerra, disarmo, disabilità, donne e nonviolenza”a cura di Luigi Angeli
Mostra “Le nuove forme di schiavitù”a cura di Emanuel Carfora
Esposizione di opere d’arte di :
Silvia Percussi, Amanda Bellandi, Stella Bellandi, Atelier di pittura del
Centro Diurno Desii 3 -ASL 3 Pistoia, diretto da Ana Maria Costantini
Gli artisti incontreranno il pubblico illustrando le proprie creazioni
Ore 21.oo“Come si fa a mettere in scena l’amore?” Regia di Ornella Marini Spettacolo teatrale realizzato dal Teatro di Genere del Centro Diurno Desii 3 -ASL 3 Pistoia,
Introduce Luigi De Luca, Responsabile U.F. Salute Mentale Adulti

Domenica 8 Novembre 2009

Ore 17 Incontro con le scrittrici
Dea Capisani, autrice del libro “Scelte d’amore”
Giovanna Frisina autrice del libro “A passi incerti”
Maria Manti autrice del libro “Trent’ anni senza”
Ore 21 “Niente Quasi”di Marcos Barbosa Regia di Dora Donarelli Spettacolo teatrale realizzato dalla compagnia “IL RUBINO”
Le serate saranno presentate da Luigi Scardigli e gli Sciagattori

INGRESSO GRATUITO
Movimento Umanista Pistoia
Comune di Pistoia
Assessorato alle Politiche Sociali
Assessorato alla Cultura e alle Pari Opportunità

Per informazioni

Luca Pecchioli 347.3736884 lpecchioli@tiscali.it

Eloisa Pierucci 347.0572731 eloisa.pierucci2@gmail.com

LA MARCIA MONDIALE: UNA PROPOSTA UMANISTA

Questa Marcia vuole creare coscienza rispetto alla pericolosa situazione mondiale in cui ci troviamo, caratterizzata dall’alta probabilità di conflitto nucleare, dalla corsa agli armamenti e dalla violenta occupazione militare di territori.
Si tratta di una proposta di mobilitazione sociale senza precedenti, promossa dal Movimento Umanista attraverso uno dei suoi organismi, Mondo senza Guerre.

La proposta iniziale si è sviluppata molto velocemente. In pochi mesi la Marcia Mondiale ha suscitato l’adesione di migliaia di persone, gruppi pacifisti e nonviolenti, istituzioni di tipo diverso, personalità del mondo della scienza, della cultura e della politica sensibili all’urgenza momento. Ha anche ispirato un’enorme diversità di iniziative in oltre 100 paesi, creando un fenomeno umano in rapido aumento

LE PROPOSTE DELLA MARCIA MONDIALE

Per evitare la catastrofe nucleare futura, dobbiamo superare la violenza oggi, chiedendo:

• il disarmo nucleare a livello mondiale,
• il ritiro immediato delle truppe di invasione dai territori occupati,
• la riduzione progressiva e proporzionale delle armi convenzionali,
• la firma di trattati di non aggressione tra paesi, e
• la rinuncia dei governi a utilizzare le guerre come metodo di risoluzione dei conflitti.

È urgente creare una coscienza a favore della pace e del disarmo, ma è necessario anche risvegliare la coscienza della nonviolenza, che ci consenta di rifiutare non solo la violenza fisica, ma anche ogni altro tipo di violenza (economica, razziale, psicologica, religiosa, sessuale ecc.). Questa nuova sensibilità potrà instaurarsi e scuotere le strutture sociali, aprendo la strada alla futura Nazione Umana Universale.

La Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza ha già ispirando diverse iniziative e attività. Una di esse è la marcia simbolica di un gruppo multinazionale e multiculturale che sta percorrendo i sei continenti. Partita il 2 ottobre 2009 (Giornata internazionale della Nonviolenza) da Wellington (Nuova Zelanda), concluderà il suo viaggio il 2 gennaio 2010 ai piedi del monte Aconcagua, a Punta de Vacas (Argentina) e passerà da Firenze l’ 11 novembre 2009.

Da Pistoia verrà realizzata una marcia che partirà il 9 novembre da Piazza della Resistenza alle ore 7.00 e dopo aver attraversato vari comuni si unirà alla Marcia Mondiale a Firenze l’11 novembre

Foto dell evento su Vita Indipendente

v1.jpg
Lunedì 26, abbiamo tenuto alla Fabbrica delle Emozioni a Pistoia, una conferenza sulla Vita Indipendente e sui PAAS, riguardo alla disabilità, come detto alla serata sono intervenuti Mario Scognamiglio e Betty Giromella del Centro Studi e Documentazine sull Handicap illustrando il progetto della Vita Indipendente nel suo complesso e l’attuazione in Toscana. E’ intervenuto Massimo Frrangioni che ha illustrato il PAAS di Pistoia, inoltre il giovedì successivo è stato proiettato un film sul quesi temi “Balla la mia canzone.
Il tutto fa parte del progetto “Percorsi su disabilità e non violenza , inserito nel ciclo degli eventi della Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza.
Qui alcune foto degli incontri

SERVIZIO DI TVL SULLA PRESENTAZINE DELLA MARCIA MONDIALE IN COMUNE A PISTOIA

Video di TVL sull’evento BIANCO O PACE 2 ottobre

Foto della giornata sul rispetto psico corporeo del bambino

MARCIA MONDIALE PER LA PACE E LA NONVIOLENZA

imgp9350.JPG

Ecco qui le foto dell’incontro, molto interessante sul rispetto psico corporeo del bambino, incontro in cu isono stati approfonditi temi sull’educazine del ragazzo e sul dare risposte nonviolente nelle situazioni giornaliere e ovviamente su come riappropiarci della semplicità, priva di convenzioni e sovra strutture, che crescendo perdiamo sostituendole alle convenzioni della società in cui viviamo.
Abbiamo deciso di rimanere in contatto, per dare continuitò a questo interessante argomento, chiunque volesse unirsi e avere informazioni :
Flavia Pacini

VITA INDIPENDENTE -INTERVENTO DI ELISABETTA GIROMELLA

Questa è la testimonianza e la spiegazione del progetto Vita Indipendente di Elisabetta Giromella ì , intervento che farà stasera alla Fabbrica delle Emozioni via Antonelli 305 ore 21 , nel corso della serata dibattito , nel contesto di Percorsi su Disabilità e Nonviolenza- Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza

I progetti di Vita Indipendente esistono in diverse Regioni d’Italia, e, in particolare in Toscana, una Delibera della Giunta Regionale dell’agosto 2004, li ha resi operativi con decorrenza Primavera/Estate 2005.
Tali progetti hanno coinvolto diverse città della Toscana, (tra le quali Pistoia) per un totale di circa 23 soggetti affetti da disabilità di tipo motorio, in stato di gravità. Tuttavia, è fondamentale sottolineare che si è trattato di persone totalmente capaci di autodeterminarsi e quindi, in grado, di fare vita indipendente.
La modalità di realizzazione dei suddetti progetti si è basata su una sperimentazione finalizzata alla verifica di un effettivo miglioramento della qualità di vita della persona con disabilità, attraverso la valorizzazione della sua capacità di scegliere uno o più assistenti personali e, di gestire, un vero e proprio rapporto di lavoro con essi che ne consegue. L’aspetto peculiare e direi fondamentale di tutto ciò è provato dal fatto che, con l’assistente personale, la persona interessata svolge tutte le proprie attività quotodiane, compresa la gestione del tempo libero, in modo da soddisfare totalmente le specifiche esigenze.
La fase sperimentale si è conclusa alla fine dell’anno 2008, e, durante l’anno in corso, la Regione Toscana ha garantito il proseguimento degli stanziamenti agli ex sperimentatori, fino al Dicembre 2009 con il concorso, al 50% delle ASL di residenza dei soggetti coinvolti. Nel frattempo, un gruppo di ex sperimentatori, del quale io stessa sono la referente, è divenuto uno degli interlocutori della Regione Toscana nell’elaborazione della normativa inerente l’istituzionalizzazione della vita indipendente a partire dall’anno 2010.
Prima di concludere, desidero esternare una mia riflessione sull’importanza dell’ opportunità di poter fare vita indipendente per una persona disabile. Secondo me, per quanto gli ausili meccanici e la tecnologia rivestano un ruolo fondamentale perché consentono il superamento di limiti fisici, tuttavia nulla è paragonabile alla valorizzazione del potere decisionale e del totale rispetto della libertà di scelta, che passano attraverso l’autodeterminazione come garanzia di uno stile di vita dignitoso e atto a rendere la persona, l’unico e vero protagonista del suo esistere.

Pistoia, 26.10.200
Elisabetta Giromella

INFANZIA E NONVIOLENZA alla Fabbrica delle Emozioni

Sabato 24 ottobre 2009 alla Fabbrica delle Emozioni a Pistoia – Via Antonelli 305, ore 15.00-18.30
si terrà, nell’ambito della Marcia Mondiale “INFANZIA E NONVIOLENZA” Il rispetto psico-corporeo del bambino
A cura di Flavia Pacini, Rachele Agostini, Iuri Ricci .
Un pomeriggio dedicato ai bambini ed ai loro genitori e educatori , per dare risposte non violente fin dall’infanzia.
7.jpg

Foto dell’incontro con Yolande Mukagasana

Martedì 20 ottobre, presso la Fabbrica delle Emozioni a Pistoia, si è tenuto l’incontro “UNA SPERANZA PER L’AFRICA E PER IL RWANDA”, con la partecipazione di Yolande Mukagasana, scrittrice, testimone del genocidio rwandese e messaggera di pace, promosso dal Movimento Umanista di Pistoia e dal Centro Studi e Documentazione sull’ Handicap di Pistoia, in collaborazione con il Comune di Pistoia (Assessorato alle Politiche Sociali e Assessorato alla Cultura, alla Pubblica Istruzione e alle Pari Opportunità), nell’ambito delle iniziative in favore della Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza.
Durante la serata, dopo il saluto dell’Assessore alle Politiche Sociali Rosalia Billero, il dott. Valerio Bonfanti dell’Assessorato alle Politiche Sociali e Luca Pecchioli del Movimento Umanista di Pistoia hanno illustarto il progetto “Percorsi su disabilità e nonviolenza”, che coinvolge numerose associazioni di Pistoia e provincia, mentre Stefano Priami del Movimento Umanista di Pistoia ha presentato la Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza. Infine, introdotta dal prof. Mauro Matteucci, ha parlato Yolande Mukagasana, raccontando della terribile esperienza del genocidio del 1994 in Rwanda e di come, grazie alla sua attività di testimone e al suo impegno sociale in favore dei bambini del suo Paese, sia riuscita a riconciliarsi con i responsabili delle violenze, promuovendo iniziative di pacificazione fra le etnie rivali Tutsi e Hutu.
La conferenza si è conclusa con un dibattito, durante il quale il pubblico ha rivolto molte domande alla scrittrice.
A questo link potete vedere alcune foto della serata
imgp9299.jpg

STOP RAZZISMO 17 OTTOBRE 2009- ROMA

Sabato 17 ottobre a Roma si è svolta una manifestazione nazionale contro il razzismo dilagante e contro le leggi del governo italiano che sono sempre più dirette verso una cultura dell’odio del diverso e non verso una giusta integrazione, conoscienza e reciproco aiuto.
Alla manifestazione erano presenti numerose associazioni e gruppi politici di base fra cui il Partito Umanista, che da sempre si batte per il riconoscimento dei diritti umani dei migranti, o per meglio dire dell’essere umano.
Qui potete vedere una galleria di foto della giornata
http://picasaweb.google.com/moncadachiara/17Ottobre09StopRazzismo#