Archivio: festival della pace e nonviolenza

Flash mob alla Loggia dei Mercanti: al via la Giornata Internazionale della Nonviolenza

L’iniziativa è promossa da Mondo senza guerre, dalla Comunità per lo sviluppo umano e dal Partito Umanista, inizierà alle 14.30 fino alle 19.00flashmob-large.jpg
Poche settimane fa, dopo le vibranti proteste dell’Anpi, l’Associazione Nazionale Partigiani, le sfilate della settimana milanese della moda sono state traslocate in Piazza del Duomo dalla Loggia dei Mercanti dove si trova il sacrario dei Caduti per la Libertà e dei deportati milanesi scomparsi nei lager nazisti. L’assessore alla Cultura, Expo, moda e design di Milano, Stefano Boeri, aveva anticipato la volontà della nuova giunta Pisapia di valorizzare la Loggia come luogo di memoria attiva della storia politica di Milano. Il primo esempio, domenica 2 ottobre, quando si svolgerà nella Loggia, con il patrocinio del Comune di Milano, il 143° anniversario della nascita di Gandhi e Giornata internazionale della nonviolenza, istituita nel 2007 dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, in concomitanza con iniziative di commemorazione e di impegno in tutto il mondo.
L’iniziativa promossa da Mondo senza guerre, dalla Comunità per lo sviluppo umano e dal Partito Umanista, inizierà alle 14.30 fino alle 19.00: un programma – spiegano gli organizzatori – con momenti di riflessione e di dibattito, ma anche di gioco ed espressione artistica e musicale.
Alle ore16:00 interverrà Basilio Rizzo, Presidente del Consiglio comunale di Milano in rappresentanza delle istituzioni con un saluto ai partecipanti alla Giornata Internazionale della Nonviolenza.
Si concluderà alle 18:00 con il flash mob: 4 passi per entrare in quella che gli organizzatori chiamano l’Onda della nonviolenza: ecco il tutorial per imparare la coreografia su www.mondosenzaguerre.org/.

Franca Banti

FOTO E VIDEO DEL FESTIVAL UMANISTA DI MARINA DI GROSSETO

catena-umana-300×199.jpg

A questo link potete trovare foto evideo di alcuni momenti del Festival umanista per la pace e la nonviolenza di Marina di Grosseto